Regione Emilia Romagna Provincia Forlì - Cesena Comune di Forlì | home... | info... | contatti...

Fanzinoteca d'Italia

fanzine nuovi arrivi

Centro Nazionale Studi Fanzine - Fanzine Italiane nuovi arrivi

Pagine publicate
- FAQ: 11
- Articoli: 20
- Download: 62
- Collegamenti: 156
- Fanzinoteca: 340
- Notizie: 1183
Fanzinoteca d'Italia 0.2 :: generica

 Emozioni n. 3  
Emozioni_3Emozioni - Numero 3 - 2009
Foglio interno di poesia e varia tematica - Nuova serie.

Nuovo numero della testata del poeta "marino" di Torino che affida la sua voce ai fogli di Emozioni.
gianni donaudi

Gianni Donaudi da quindici’anni cura la fanzine Emozioni dove inserisce racconti, poesie, articoli e vario materiale anche di altri autori, sia italiani che stranieri.

info: gdonaudi@yahoo.it
Cat: generica print9/02/2010 - 11:37
 Xeno n°16  
Xeno_16_Xeno n°16 settembre 2009

Meglio fanzine ke fa n' cazzo!!!!!!!!!

Dopo una lunga attesa... aborti spontanei... uteri in affitto... inseminazione artificiale... dopo tutto questo... ha vinto il metodo naturale! finalmente è nato.
All'interno trovi il DvD della XenoFest '09, con i live delle varie band.

Xèno: primo elemento di parole composte con il senso di “straniero”,”strano”, per es. xenobio( con bios, vita), xenofilia(con philia, amicizia), xenofobia( con phobos, paura), xenoglossia ( con glossa, lingua), xenogamia ( con gamia, dal v. gameo, io mi sposo), xenogenesi ( con generis, generazione). Numero zero, il problema era cominciare, le nostre menti erano gravide, leggendo le varie fanzine in nostro possesso, abbiamo notato, come tutti trattano, argomenti simili, e con simili idee, in questo numero zero, foglio di carta, stimolatore di cagate, abbiamo inserito articoli di varie fanzine, la nostra idea è quella di pubblicare un articolo uguale su tutte le zine, ognuno di noi propone un articolo, che vuole scrivere sulla sua fanzine, insieme ne scegliamo uno da pubblicare in tutte le fanzine, si potrebbe scrivere un articolo anche tutti insieme.
Xeno una parte del progetto “cambiamo i media” una fanzine scritta collettivamente , stampata e distribuita , da chi fa parte del progetto .
“ Se non fai parte della soluzione , fai parte del problema “ .
Cambiamo i media vuole realizzare una vera distribuzione alternativa, tutti che scambiano con tutti, ogni band, al proprio concerto con un banchetto che distribuisce i nostri pensieri, la nostra colonna sonora.
La prima regola è che devi parlare sempre del “progetto cambiamo i media”, la seconda regola è che devi sempre parlare , soprattutto quando vedi individui che ti dicono che è impossibile realizzare questo. realizzare una fanzine collettiva , sovversiva , l'individualismo, la divisione in sottogeneri, porta a differenze, che ci dividono, vediamo persone che la pensano + o – allo stesso modo, litigare per cose futili, come un fuori tempo, un accento, l'impegno collettivo, può migliorarci, verso nuovi modi di essere.

Fase1- ricercare persone motivate. Se leggi queste parole , ricorda bene anche queste “Astenersi Perditempo”.
Fase2- contattaci.
Fase3- ci puoi aiutare in diversi modi, anche acquistando materiale prodotto da chi fa parte del progetto.
Fase4- inizia a scrivere qualcosa che pensi ci possa aiutare. Proponi qualche “articolo” per la fanzine.
Fase-5 stai ancora leggendo?

la felicità è sovversiva se si collettivizza!!!!
ANTI-MANIFESTO
La musica , la scrittura , i video, immagini non omologate ,canzoni che non senti alla radio, i film che non vedi al cinema, i libri e giornali che non trovi nei normali canali di distribuzione. Se sei qui, sei tu che ci hai cercato, perché i “prodotti” in questo sito, sono realizzati da persone, che come te, forse meglio, peggio non sai, lavorano, studiano, lottano. Nel loro tempo libero, li puoi trovare in sala prove, alle manifestazioni, chiusi dentro stanze buie della mente, producono “prodotti” con molto impegno, che la maggior parte delle volte non viene mai ripagato, non solo in termini economici. Ossa rotte records, vuole aiutare queste voci fuori dal coro, aiutando nella distribuzione del materiale, e anche co-producendo. Acquistando il materiale su questo sito e nei link che partecipano al progetto “cambiamo i media”, ci aiuti nel realizzare il ns progetto...

Per qualsiasi informazione, richiesta, domanda e curiosità contattateci.

info: xenozine@libero.it - http://www.myspace.com/xenozine
Cat: generica print9/02/2010 - 11:17
 Jesusmile N 4  
Jesusmile_4Jesusmile
Happy Birthday Gesù!

Numero 4 - Dicembre 2009 - Periodico Casuale
ARTWORK MARTINA CAPRIOLI

EDITORIALE

Ecco a voi per la felicità di molti pochi il quarto numero di Jesusmile…certo che ne abbiamo fatta di strada! Insomma…i colori, i fumetti…i fumetti a colori! Poi l’abbiamo anche colorato!
Finalmente si avvicina il Natale, con il suo odore di mandarini, l’alberello che dissemina foglie plastificate per tutta la casa, la gente isterica per la corsa ai regali, l’amore della famiglia che si stringe attorno al focolare fino a soffocarti…e lo stracazzo di cliché dell’essere tutti più buoni! Solo perché lo dice la bimbaminkia della pubblicità della perugina!!!
Io non mi sento per niente buono questo Natale.
“Caro babbo Natale, …so di non aver mai avuto un comportamento esemplare, ma del resto parli tu che ogni volta che si avvicina il compleanno di quel povero Cristo scendi con la tua slitta dal polo nord e fai regali a tutti…tranne a lui! E poi la gente prega te…e non lui! Insomma gli rubi spudoratamente la scena.
Le autorità vaticane potrebbero incazzarsi prima o poi, assumere la befana come sicario e ucciderti.
Comunque ho un po’ di richieste da farti nel nome della bontà: vorrei che agli sbirri che hanno pestato a morte Stefano Cucchi venga una colite spastica fulminante… vorrei che Borghezio in vacanza al polo nord venga picchiato da un gruppo di integralisti esquimesi che gli gridano “Ma va là, terùn” e magari che poi un gruppo di prostitute esquimesi lo stupri senza ritegno ma dopo avergli disinfettato l’orifizio, cioè la bocca…vorrei che Greenpeace ti denunci perché le renne sono specie protetta… vorrei che L’Aquila non sembrasse Baghdad (ancora nessuno è in grado di spiegarmi a che cazzo servono tutti sti militari)…vorrei che Ratzinger venga sodomizzato da un bambino senofilo (o necrofilo, tanto che cambia?)…vorrei che la Libia non ci adotti come stato satellite e che Gheddafi rapisca Berlusconi per una romantica luna di miele in Oceania dove verrebbero sventuratamente divorati da una tribù aborigena cannibale…vorrei che Fiammetta si ritrovi per sbaglio nel backstage degli Slikpnot…e gli altri due minchioni pure…
Ah dimenticavo, un’ultima cosa…vorrei che in un Tg mi venisse reso pubblico che Berlusconi ha preso parte alla loggia P2 tessera numero 1816!!!
Ora caro babbo Natale...qualcuno mi spieghi cosa c’è da festeggiare!?!”
Presa a scarto

info: Info: prugio@libero.it
Cat: generica print2/02/2010 - 18:17
 Elastic Issue #05  
Elastic_5Elasticdata - Elastic Issue #05 - 2009
misure: 14x14cm - pagine: 18 - prezzo: free
Il prossimo tema sarà: Elasticjob.

Sommario:
Intro #05 - Filippo Pizzocchero
Illustrazione 01 - Yhancik
Illustrazione 02 - Paola Slongo
Illustrazione 03 - Matteo Bozzo
Illustrazione 04 - John Perivolari
Illustrazione 05 - Laura Pezzali
Illustrazione 06 - Austin Kleon
Illustrazione 07 - Anthony Mattox
Illustrazione 08 - Greywheather
Illustrazione 09 - Alessandro Dondero
Illustrazione 10 - Filippo Cavalca
Illustrazione 11 - Filippo Pizzocchero

Elasticdata.

Ho un’ossessione. Quando provo a spiegare alle altre persone ciò che mi perseguita il più delle volte sorridono. Alcune volte esplodono in risate fragorose. Se sono fortunato, non mi stanno a sentire. Non so da dove partire. Forse da quando ero bambino e da come non mi sia mai piaciuto il cielo. Il primo ricordo che ho è di una passeggiata sulle spalle di mio padre. Mi vedo appoggiato alla testa del vecchio, sguardo verso il basso. Avevo paura di cadere e di morire, ma ero troppo orgoglioso per ammetterlo e allora ho provato a distrarmi. Ho iniziato a contare le piastrelle sotto i piedi di mio padre. Uno, due, tre, quattro…e non ho mai più smesso. Appena entro in una stanza la percorro in un lungo e in largo. Il mio passo medio è 83,55 cm, la massima apertura delle mie gambe è 1 metro e 21 cm, per misurare le distanze utilizzo una posizione standard di 1 metro esatto. Devo conoscere esattamente le misure delle cose che mi circondano, i confini dello spazio che mi contiene, il numero degli oggetti che il mio sguardo può raggiungere. Questa stanza misura 3 metri e 25 cm di larghezza, 4 metri e 7 cm di lunghezza ed è alta 2 metri e 83 cm. Se vi state chiedendo come faccio con le altezze la risposta è molto semplice: ombre. Mi porto sempre dietro una torcia di cui conosco perfettamente la divergenza e la focale. La mia mano misura 21 cm. Il resto sono solo calcoli di geometria. Se non c’è il soffitto non alzo lo sguardo, non mi interessa. Se non lo posso misurare non è stato fatto per me. Una volta note le misure mi immobilizzo e mi focalizzo sugli oggetti. Se non li vedo, non esistono. In questa stanza ci sono: tre penne, una gomma, una scrivania, una sedia, un cestino, una buccia di banana, 13 libri, una bottiglia d’acqua, una tazza, una lampadina da 60 W, un lampada, un interruttore, una porta, una radio, una presa della corrente, 2 maglioni, un calzino, uno zaino, 37 fogli di carta. A voi piacciono le vite senza problemi, a me le stanze vuote. La differenza tra una penna d’oro e una penna di plastica è la custodia. Mia sorella mi ha invitato alla sua prima esposizione in corso Duca degli Abruzzi 75, Ferrara. Sono andato. C’erano 79 persone, 48 maschi e 31 femmine. Ho contato 27 quadri, 2 sculture, 7 tonalità di giallo, 9 di rosso, 2 viola, 1 marrone, 1 nero, 3 grigi, 9 blu. Sono andato a cena con mia sorella e il suo fidanzato. Prima di andare, mi sono messo davanti allo specchio, mi sono guardato, e mi sono detto: “cerca di essere semplicemente normale”, mentre lo dicevo le mie labbra si sono piegate 13 volte e mi sono sentito impotente. Sembra uno scherzo, sembra una cosa che improvvisamente possa scomparire, sembra una barzelletta. Invece io non sto recitando, non c’è nessun interruttore. Mia sorella mi chiede cosa ne penso delle sue opere. Non conosco la risposta e sto zitto per l’ennesima volta. Mia sorella scoppia a piangere, nella sua maniera silenziosa. Centilitri di lacrime sgorgano dei suoi occhi, 11 gocce sul tavolo del ristorante.
Vorrei essere anche stupido per non capire il disprezzo nei suoi occhi, neanche lei mi capisce, ma almeno non ride. Ho provato a pensare a me stesso, in uno spasmo ricorsivo.
L’unica cosa che ho visto è un contenitore di dati. Una volta ero sereno nel mio semplice mondo fatto di numeri. Ora però ho un pensiero che non mi fa prendere sonno la notte.
L’alto giorno ho misurato il muro davanti a casa mia: 6 metri e 35 cm. Poi l’ho misurato ancora: 6 metri e 28 cm. E poi ancora: 6 metri e 21 cm. 6 metri e 48 cm. 6 metri e 52 cm. 6 metri e 25 cm. E’ un po’ di tempo che va avanti così. Non riesco a trovare una misura stabile. Crescendo e migliorando le mie misure non sono più stabili. E allora mi chiedo: e se non esistessero? Se non esistesse la realtà oggettiva a cui vogliamo credere? Se tutto fosse in continuo mutamento sotto i miei piedi? Cosa ne sarebbe dei miei numeri?
Per rilassarmi provo a contare i tasti del computer, ma non funziona.

'Elastic' sounds good!
Indipendent graphic magazine

ELASTIC is a printed and web magazine about creativity, in all its forms. It's published once a month and it uses only black and white colors. Each issue of our Magazine is dedicated to a different topic, featured as title and Everyone of us is invited to enter into the creative process of the magazine itself, interpreting the leading theme.
Elastic is lovely produced, designed and published by a group of artists settled in Milan and it is printed in 50 copy distributed throughout these specialist bookstores: Hoepli, Galleria Carla Sozzani, A+MBookstores, Libraccio Bovisa, Supergulp.

Conctacts: Milan - Via Brioschi 12ELASTIC is lovely produced, designed and published by a group of artists settled in Milan.

info: info@elasticzine.it - www.elasticzine.com
Cat: generica print2/02/2010 - 18:05
 Luzer! #(00)7  
Luzer_7Luzer! #(00)7
Luzer! è una rivista autoprodotta. Manifesto programmatico "Culture pathos nulla". A cavallo tra musica, cinema, arte, cose brutte ma belle, pop, ironia e vetriolo, tv prescindibile, dintorni.

Index of #(00)7
3- Idle of the month
4- Retro-spektiva
5- Pro-spektiva
6- Movie playlist
8- 10 dischi in 10 righe
9- Luzer! Tube
10- Zoom on: Marydolls
12- Patty Music Cunsultant
14- Regalo di Natale
16- Clubbing corner Ep.7
17- Hits in the Box
18- Morte al fescion
21- Meteore
22- Lo potevo fare anch’io
24- Pazienza
25- Garage filosofico
26- Le cronache di Marcolino

MANIFESTO
1. Luzer! è fondato e autoprodotto da un gruppo di amici con vite diverse, ma un fine comune.
2. Luzer! non è una fanzine né una rivista di settore: è semplicemente una tiratura cartacea in cui includere le nostre passioni.
3. Luzer! è di carta non per vezzo, ma per necessità: avere sotto gli occhi quattro foglietti, tangibili, con un odore, è qualcosa di molto romantico. Coscienti delle possibilità in più che fornisce il web (ma anche della sua saturazione), ci approcciamo alla carta con nostalgia e avanguardismo.
4. Luzer! deve il suo nome ad una celebre canzone di Beck Hansen, “Loser”, a sua volta manifesto della controversa generazione X, apoteosi di una mancanza di speranza tutta post moderna. Italianizzandone il titolo e piazzandoci un bel punto esclamativo in fondo, intendiamo dare, a questa tendenza, una nostra interpretazione che è molto più ironica, meno autocommiserevole, senza implicazioni generazionali (quali generazioni poi?). Ha il suono giusto per noi e per i nostri intenti.
5. Luzer! è svincolato dalla politica (quale politica?)
6. Culture_Pathos_Nulla: Luzer! tratta di questo. Una lettura di spessore, che faccia anche ridere, con uno sguardo indietro, uno avanti e uno intorno ai contenitori mediatici. Osservazione, critica, autoironia e un’etica che ci porta all’inversione delle priorità nella bellezza (il brutto diventa bello e viceversa): non la pretenziosità del caffè letterario, non una lettura da cesso.
7. Luzer! fondamentalmente è già morto.

LUZER! (free press)
Direttore responsabile: Elia Zupelli (direttore@luzer.it)
Hanno scritto e collaborato: Michele Boselli, Enrico Ludovico Decca, Phil Delcorso, Maria Emelianova, Valentina Gandossi, Stefano Garbagnati, Marco Guagni, alessandra Martinelli, Francesca Martinelli, Giovanni Mensi, Sami Nakari, Marco Stizioli, Alessandra Troncana, Gianluca Umiliacchi, Patty Valsecchi, Elia Zupelli
Stampato presso: C.L.U.B. copisteria, via S. Faustino 35/G, Brescia
Grafica e impaginazione: Stefano Garbagnati (garba2@inwind.it)
Webdesigner: Ludovico
Per contatti, opinioni e collaborazioni: redazione@luzer.it
Account facebook: luzer rezul

LUZER! è reperibile presso:
Brescia random: Pride bar, Arte in te, Fabbrica di cacao, Boteguita, Frisco, Viselli’s, Bazaar wear, Kandinski records, Kosmo (vintage), Lio bar, Boys loft, Magic bus, Stilemio, Ivan bar, Oslo, la bicicletta, il telegrafo, Latteria Molloy, le tits, bar da Franco, Nave di Harlock, Minoia store, Franci e Marco, atenei universitari & many more… Morya (Cellatica), 24 e Lili Marlene (Cunnettone di Salò), Maybe (Travagliato), Romano (Villachiara), Barbel, Forbice shop, Pacorock cafè, La crisalide (Orzinuovi), Bazaar wear, Coffee’n’television (Bergamo), certi negozi, certi clubs, certi atenei (a seconda delle nostre gite…Milano)

info: redazione@luzer.it - www.luzer.it
Cat: generica print2/02/2010 - 12:35
 Carta Straccia #6  
CartaStraccia_06Carta Straccia - Ottobre09 - Free Press
fanzine di cultura postuma totalmente disimpegnata
Carta Straccia #6 - Impaginazione conclusa alle 17 del 05.10.09 - Idea e realizzazione grafica di S.Angelini e M.Tobiolo - Copertina di S.Angelini

A Cuore Aperto
in questo numero:
Fabio Di Campli
Vittoria D’Incecco
Michela Tobiolo
Fabio Calabrese
ArkilabO, Chasm, Bi, Laura LaMoratta
Simone Angelini, Maximiliano Sanvitale
Ivan Poletti, Stonino, Stefano Antonucci

info: carta-straccia@virgilio.it - www.cartastracciaweb.blogspot.co m
Cat: generica print25/01/2010 - 18:25
 State invena! n. 7  
State_In_Vena_7State invena! n. 7

Editoriale
Perché nasce la fanzine “State invena!” Ciao ragazzi! BENVENUTI E BENTORNATI al settimo numero di questa fanzine!!
“STATE INVENA” COMPIE UN ANNO!!!!!
Sono Claudio “Invena”: un progetto più che una semplice nome, attivo non solo in campo musicale..un saluto affettuoso a tutti voi che leggete, sentite, condividete o no, vivete e sostenete questo progetto che nasce dall’intento di portare avanti la voce di quanti, spero non risulti strano agli amici, anche per propria scelta sono tagliati fuori dal mondo quotidiano delle scadenti riviste plastificate che potete comodamente acquistare in edicola! E cosa c’è di più deleterio per la cultura, la libertà d’espressione e soprattutto per il sentire umano delle persone che siano considerabili tali, se l’unica scelta è un prodotto preconfezionato ed antidemocratico? Noi saremo l’alternativa positiva contro queste catene! Bhè credo che il punto sul quale bisognerebbe scavare più a fondo sia proprio questo: essere consapevoli che non tutti la pensiamo allo stesso modo, ma che il dialogo è la solida base sulla quale costruire un percorso di crescita che può essere solo positivo se fondato sul rispetto e sul mettersi in gioco! Queste sono le parole che faranno da monito al neo-progetto che spero col tempo verrà fortificato dalla presenza di tanta bella gente interessata a collaborare:

PROGETTO “INVENA”
INVENA non è solo un nome, è un’attitudine derivante dalla consapevolezza che c’è molto da fare per migliorare il mondo a partire dal nostro piccolo: siamo seriamente decisi a sostenere questa lotta culturale, parola legata sin dalla nascita al genere rock ma intesa da noi nel senso puro del termine.
Il gruppo nasce a Potenza nel giugno del 2007 dall’unione di tre ragazzi provenienti da influenze musicali diverse che decidono di sostenere il progetto proposto dal cantante perché accomunati dalla volontà di portare un messaggio positivo e costruttivo ai proprio coetanei e a chi chiunque entri in contatto con loro: essere invena significa essere in gamba, cioè umanamente pro-positivi!.
Il repertorio è già in piedi e accanto all’importanza attribuita ai testi siamo orientati alla ricerca di un nostro sound lasciandoci guidare dal feeling e dalla spontaneità perché per “andare al di là degli schemi abituali” bisogna cercare nella musica sé stessi...
Attualmente stiamo approfondendo una parte del repertorio formata da canzoni unplugged con la collaborazione di altri due ragazzi interessati a sostenerci e finora si sono alternate varie situazioni live in cui abbiamo sperimentato anche un arrangiamento violinistico.
"La maggior parte delle persone ascolta canzoni morte in partenza perché scritte con l’intento di dover piacere a chi le ascolta e davvero poche hanno uno scopo che non sia puramente commerciale, ma forse è arrivato il momento di mettersi in gioco per non svilire la dignità di chi opera attivamente nella musica".
State invena!!!

COMPONENTI DEL GRUPPO:
Claudio Settembrino (testi & musica / voce / chitarra)
Francesco Brienza (basso)
Giuseppe Tangreda (batteria/ cori)

info: claudio7mbrino@hotmail.it - www.myspace.com/invenaband
Cat: generica print17/01/2010 - 11:57
 Gusto Rana 'zine 6  
Gusto_Rana_6Gusto Rana 'zine 6

Sei. Uno. Zero.
Simpatico disegno, lo si può incontrare spesso nella cittadina. Disegno che ci ha dato lo spunto per scrivere il nuovo numero di Gusto Rana. 'Zine.
La novità di questo numero è che in allegato (con soli 50 cent in più, c?è un fantastico CD, della Gusto Rana Compilation).
Poi la seconda novità è che non ci sono novità.
Il resto lasciamo spazio vuoto per voi Per i vostri appunti, o da usare come agenda per esempio.
Per leggere Gusto Rana devi compiere le seguenti operazioni:
Avere Intuizione. Con la I maiuscola.
Avere Feeling. Con l?italiano dislessico.
Pensare e colorare la tua vita. Con tinte rugose.
Leggerla mentre si caga. Volevamo anche cambiare lo slogan, da ?Zine talmente inutile da risultare intelligente? a ?Zine da leggere mentre si caga per risultare intelligente?.
Poi devi passarla ai tuoi amici, spargere il seme della negligenza della rana per tutto lo stivale.
Ricordare che esiste l?abbonamento.
Pensare che ogni tuo contributo per gusto rana è apprezzato. Esiste grazie ai lettori, non ha pubblicità. Ma solo passione.
E per finire vi lascio con un nuovo detto:
Berlusconi lo ha lungo, Prodi lo ha corto, il Papa lo ha ma non lo usa. Cos'è?
Il cazzo.

Gusto Rana Staff!

di seguito un articolo preso da questo numero!
SPISAL
(categoria: 'Lavoro')
Ieri mi iscrivo ad una gara di nuoto.
Ho detto:fate voi la specialità,che tanto vengo xke stasera non danno il treno della felicità (sono stato fidanzato con la clerici due anni nel 1999-2001).
Alla fine sono andato xke poi le ciabattine di spugna (spugna sintetica) che hai prima della gara (te le da la guardia di finanza croata) te le regalano.
Potevo andare all'auchan, ma non avevo voglia.
Costo dell'iscrizione 50, noleggio costume 20,cena dopogara 30, treno x andare a otranto (luogo della gara) 80 prezzo totale=180 .
Andare all'auchan 3' . Ciabattine spugna sintetica 8 . Prezzo totale = 11.
Ma io mi trovo meglio così . . . ignorante.

ATTENZIONE, l'unico distributore del numero 6 di Gusto Rana è il distro Deny Everithing
ecco di seguito i dati
Deny Everithing :
denydistro@gmail.com - http://www.denyeverything.splind er.com - http://www.myspace.com/denyevery thingdistro

info: gustorana@libero.it - www.myspace.com/sposainaltomaregu storanazine
Cat: generica print17/01/2010 - 11:54
InizioPrecedente [ 1 2 3 4 5 ] SeguenteFine
Fanzine Fanzinoteca d'Italia 0.2
Centro Nazionale Studi Fanzine - Fanzinoteca d'Italia 0.2
* informazione relativa ai dati
Cerca nel sito
Menu sito
  > Fanzine:: Pronuncia e significato >>
  > Fanzine:: Donazioni >>
  > Fanzine:: Scaffale Editoria >>
  > Fanzine:: Tesi di Laurea >>
  > Fanzine:: Free Download>>
  > Fanzine:: Glossario >>
  > Fanzine:: scarica documenti >>
  > Fanzine:: Diabolik passione >>
  > Fanzinoteca:: Edizioni >>
  > Fanzine:: fanzinoteche mondiali >>
  > Fanzinoteche:: Incontro Mondiale >>
  > Esperto Nazionale Fanzinotecario >
  > Programma Scolastico 2018-2019>
Newsletter-Fanzinoteca
Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti
Cancella

  Iscritti : 820

Fanzinoteca d'Italia - Tesi di Laurea - Espero Fanzinotecario - Scafale Fanzine

gallery Fanzinoteca d'Italia 0.2

Fanzinoteca d'Italia - Mappatura Tesi di Laurea sulle Fanzine Italiane


Up New-CMS 2.9.4 Valid CSS Valid html 5 GNU General Public License Admin Fanzinoteca d Italia Up
This page was created in 0.4185 seconds
Contenuto del div.